Patto educativo di corresponsabilità

EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA' -  a.s.2017/2018

(ai sensi dell'Art. 3 DPR 245/2007)  - Scarica il pdf 

Visto il D.M. n. 5843/A3 del 16 ottobre 2006 "Linee di indirizzo sulla cittadinanza democratica e legalità"
Visti i D.P.R. n. 249 del 24/6/1998 e D.P.R. n.235 del 21/11/2007 "Regolamento recante lo Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria"
Visto il D.M. n.16 del 5 febbraio 2007 "Linee di indirizzo generali ed azioni a livello nazionale per la prevenzione del bullismo"

Visto il D.M. n.30 del 15 marzo 2007

Visto il Regolamento di Istituto

Viste le Deliberazioni del Consiglio di Istituto

 si deliberano le seguenti Norme di Attuazione del Patto Educativo di Corresponsabilità:

 LO STUDENTE SI IMPEGNA a:

• rispettare le regole di comportamento previste dai regolamenti della Scuola;
• accettare,rispettare e aiutare gli altri e i diversi da se';
• rispettare il Dirigente Scolastico,i docenti ed il personale della Scuola,collaborando per il miglior andamento della vita scolastica e utilizzando un linguaggio ed un abbigliamento adeguati;
• seguire con attenzione e partecipazione le attività didattiche,avendo con se' il materiale didattico necessario;
• rispettare gli orari scolastici di entrata e di uscita;
• utilizzare correttamente strutture e strumenti della Scuola;
• svolgere in modo adeguato il lavoro a casa e consegnarlo puntualmente;
• informarsi,in caso di assenza,sulle lezioni svolte e sui compiti assegnati,assicurandone il recupero;
• non attivare nella scuola telefoni cellulari ed altri dispositivi di ripresa autovideofotografica che recano disturbo al lavoro scolastico e che violano l'altrui diritto all'immagine ed alla riservatezza;
• non compiere atti di bullismo e segnalare situazioni relative a comportamenti devianti;
• comunicare, esplicitandole, le proprie difficoltà anche delegando i genitori .

 

LA FAMIGLIA SI IMPEGNA a:

• instaurare un dialogo costruttivo con i docenti rispettando la loro liberta' d'insegnamento e le loro competenze valutative;
• assicurare la regolare frequenza della scuola da parte del figlio,salvo gravi e giustificati impedimenti;
• giustificare con tempestività assenze e ritardi;
• accettare e condividere il regolamento della scuola e,in particolare,il regolamento di disciplina degli studenti;
• rispettare l'istituzione scolastica controllando quotidianamente le comunicazioni provenienti dalla scuola,il libretto personale,la frequenza,la partecipazione e gli esiti delle verifiche,le iniziative scolastiche e partecipando attivamente agli incontri scuola – famiglia nonché alle riunioni collegiali;
• curare la completezza della dotazione di libri e materiale didattico necessari per il lavoro scolastico;
• curare la persona del figlio nell'igiene e nella presentabilità,ricordando la necessità di un abbigliamento adeguato ;
• informare la scuola di ogni problema che possa incidere sulla situazione scolastica del figlio ;
• assicurare che i figli non attivino nella scuola telefoni cellulari ed altri dispositivi suscettibili di ledere l'altrui immagine e riservatezza ;
• collaborare fattivamente con la scuola perché ci sia piena adesione e partecipazione da parte dello studente alla realizzazione di percorsi di alternanza scuola -lavoro ;
• rispondere dei danni a cose e/o a persona causati dal proprio figlio per comportamenti illegali o in violazione dei doveri sanciti dal Regolamento d'Istituto ;
• autorizza le uscite anticipate del figlio all'ultima ora di lezione determinate dalle assenze dei docenti che non possono essere sostituiti;

 

LA SCUOLA SI IMPEGNA a:
• Garantire la qualità dell'offerta educativa e didattica nella consapevolezza che al diritto dello studente all'istruzione si accompagna il suo dovere di operare per la promozione di se';
• Educare al benessere per la tutela della salute,al rispetto delle persone e cose per evitare ogni forma di violenza,discriminazione,pregiudizio ed emarginazione, educare alla legalità;
• stabilire modalità relazionali con lo studente improntate al rispetto,al confronto,al dialogo costruttivo ma anche al contenimento ed alla dissuasione degli atteggiamenti inadeguati e scorretti;
• assicurare modalità relazionali con la famiglia improntate alla chiarezza,nel rispetto della specificità dei ruoli e finalizzate alla condivisione dei principi educativi del piano dell'offerta formativa della scuola;
• assicurare una valutazione trasparente e tempestiva,in particolare prevedendo la correzione e riconsegna delle verifiche scritte entro un numero ragionevole di giorni dalla loro effettuazione ,di norma entro 2 settimane e comunque prima della verifica successiva.
• Informare periodicamente la famiglia, secondo le modalità previste dal regolamento d'Istituto ,relativamente alla frequenza,al comportamento ed al profitto degli studenti;
• garantire che il carico di lavoro sia equamente distribuito nell'arco della settimana venendo incontro,per quanto possibile ,alle esigenze espresse dagli studenti anche nelle sedi collegiali;
• garantire la tempestività delle comunicazioni riguardanti la vita scolastica .

 

IL GENITORE

_______________________

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dott.ssa Maria Curti

 Firma autografa sostituita a mezzo stampa 

ai sensi e per gli effetti dell'art. 3, c. 2 D.Lgs n. 39/93

 

LO STUDENTE MAGGIORENNE

 

__________________________

 

 

amministrazione trasparente

Esami di stato 2017 new

LaBuonaScuola

alternanza

Inclusione

logo scuola digitale2

elearning

selfie-logo

250x250

Portali scolastici

ministero istruzione

ufficio-scol-cal

scuola-chiaro

sidi

fse 2014-20

indire

Questa istituzione scolastica utilizza software opensource

zeroshell

zerotruth

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy