Regolamento d'Istituto e Codici di Comportamento

 A) Regolamento d'istituto (pdf) -  B) Regolamento di disciplina degli studenti, sanzioni (pdf) 


 

A)  REGOLAMENTO D 'ISTITUTO – Approvato dal Consiglio di Istituto con del. N. 18 del Verbale n. 3 del 31/10/2017

Il presente regolamento è conforme ai principi e alle norme dello Statuto delle studentesse e degli studenti, che ne costituisce parte integrante, oltre ad essere funzionale al Piano dell'Offerta Formativa.

 

DIRITTO ALLO STUDIO E LIBERTA' D'INSEGNAMENTO.

La scuola favorisce e promuove la formazione della persona e assicura il diritto allo studio garantito a tutti dalla Costituzione .

La Scuola è aperta al contributo creativo di tutte le sue componenti: studenti, genitori, docenti e personale ATA

La Scuola assicura la libertà d'insegnamento considerata come libertà di espressione e rispetto dell'autonomia didattica del docente.

 

 

ORGANIZZAZIONE DELL'ATTIVITA'SCOLASTICA

Gli studenti sono tenuti a frequentare regolarmente e con diligenza le lezioni, ad avere un comportamento collaborativo e corretto nei riguardi dei docenti e di tutto il personale della Scuola.

Sono tenuti ad osservare le disposizioni organizzative e di sicurezza e ad utilizzare correttamente le strutture, i macchinari e gli strumenti didattici.

 

DIVIETO DI FUMO

E' fatto assoluto divieto di fumare nei locali dell'istituto e nelle aree di pertinenza (cortile, parcheggi ).

I trasgressori incorreranno nelle sanzioni amministrative ( pagamento di una somma di denaro ) e in quelle disciplinari.

 

UTILIZZO DEI CELLULARI – RISPETTO DELLA RISERVATEZZA( LEGGE SULLA PRIVACY)

E' assolutamente vietato l'uso dei cellulari durante lo svolgimento delle attività didattiche.

In ogni caso è' vietato, senza il consenso degli interessati, scattare foto ed effettuare registrazioni audio e video con i telefonini all'interno della scuola e in occasione di manifestazioni, viaggi di istruzione e di gite scolastiche.

Con il consenso dei docenti e studenti è ammessa la registrazione della lezione e l'utilizzo collettivo dei cellulari e di altri dispositivi per fini esclusivamente didattici.

modifica doc originale(solo per utenti abilitati)

Solo su richiesta e con il consenso degli interessati la scuola può comunicare a terzi i risultati scolastici per motivi di orientamento o inserimento lavorativo.

Nelle circolari e comunicazioni è vietato fare riferimenti anche impliciti che possano far identificare studenti coinvolti in situazioni delicate.

I trasgressori incorreranno nelle sanzioni disciplinari e nelle eventuali altre di legge.

 

ENTRATA,USCITA,RITARDI ED ASSENZE DEGLI STUDENTI

L'orario di entrata e di uscita deve essere osservato scrupolosamente.

L'attività didattica ha inizio alle ore 8,10 e l'ingresso nelle aule è consentito alle ore 8,05,orario da cui inizia l'obbligo di vigilanza da parte del docente della prima ora di lezione.

I ritardi devono considerarsi eccezionali.

Gli studenti che entrano in classe con non più di dieci minuti di ritardo sono ammessi in classe dal docente della prima ora di lezione ; l'ingresso dopo la prima ora di lezione può essere eccezionalmente autorizzata dall'ufficio di presidenza per lo studente accompagnato dai genitori o da chi ne esercita la potestà, salvo impedimenti eccezionali degli stessi che comunque saranno contattati telefonicamente per l'informativa del ritardo.

In ogni caso i ritardi incideranno sul voto di condotta e la Scuola informerà le famiglie degli studenti recidivi per il tramite del docente coordinatore.

Le assenze degli studenti sono giustificate tramite l'apposito libretto da ritirarsi in Segreteria.

Gli studenti che rimangono assenti per cinque o piu' giorni consecutivi dovranno giustificare con certificazione medica.

Gli studenti sprovvisti di giustificazione saranno ammessi con riserva con l'obbligo di giustificare il giorno successivo; in mancanza potranno essere ammessi in classe solo se accompagnati dai Genitori o da che ne esercita la potestà.

Le assenze ripetute e/ o strategiche oltre ad incidere sul voto di condotta implicheranno l'informativa alle famiglie a cura del docente coordinatore della classe.

E' consentita dall'Ufficio di Presidenza l'uscita anticipata degli studenti solo in caso di gravi e giustificati motivi; in tal caso lo studente potrà uscire solo se prelevato dai Genitori o da chi ne esercita la potestà.

Inoltre viene prevista l'uscita anticipata di un 'ora degli studenti ,rispetto all'orario previsto,in caso di estrema necessità organizzativa (assenze di docenti e carenza di personale a disposizione ) assicurando prioritariamente la copertura delle classi primo biennio a motivo della minore età degli studenti; le famiglie saranno preventivamente informate anche mediante contatto telefonico.

 

STUDENTI PENDOLARI

Per venire incontro alle esigenze degli studenti pendolari vengono previste deroghe all'orario di entrata e di uscita previa richiesta scritta e motivata da parte dei genitori e verifica degli orari dei mezzi di trasporto.

 

USCITA ANTICIPATA PER ATTIVITA' SPORTIVE

modifica doc originale(solo per utenti abilitati)

Gli studenti che praticano attività sportiva potranno usufruire dei permessi di uscita anticipata solo in seguito a presentazione del calendario degli impegni sportivi della società o associazione di appartenenza.

La concessione dei permessi potrà essere sospesa, d'intesa con le famiglie, durante l'anno scolastico per accertato scarso rendimento scolastico.

 

ASSENZE COLLETTIVE

I docenti in servizio alla prima ora di lezione dovranno tempestivamente informare il Dirigente Scolastico delle assenze collettive ingiustificate degli studenti; ciò comporterà l'adozione di provvedimenti disciplinari.

 

VIGILANZA DEGLI STUDENTI ED INTERVALLO­PAUSA RICREATIVA

Il dovere di vigilanza dei docenti, dettagliatamente previsto dalle leggi vigenti, non si interrompe durante la pausa ricreativa degli studenti, prevista all'inizio della terza ora per 10 minuti.

Durante la pausa gli studenti potranno stazionare nell'intera ala di pertinenza delle aule e recarsi al bar.

Il docente che per giustificati motivi si allontana dall'aula è tenuto ad informare preventivamente il collaboratore scolastico per la sorveglianza in sua assenza.

Gli studenti che dovessero accedere ai locali scolastici in anticipo rispetto all'orario previsto sono sottoposti alla vigilanza dei collaboratori scolastici.

 

VALUTAZIONE DEGLI STUDENTI

Gli studenti hanno diritto ad una valutazione trasparente e tempestiva volta ad attivare un processo di autovalutazione che li conduca ad individuare i propri punti di forza e di debolezza e a migliorare il loro rendimento.

A tal riguardo i docenti comunicheranno contestualmente gli esiti delle prove orali mentre per le verifiche scritte gli elaborati dovranno essere riconsegnati, per la loro visione, non oltre i 7 giorni che precedono la successiva prova.

I criteri di valutazione sono previsti nel P.O.F.

 

SANZIONI DISCIPLINARI

La responsabilità disciplinare è personale.

Nessuno può essere sottoposto a sanzioni disciplinari senza essere stato prima invitato ad esporre le proprie ragioni.

I provvedimenti disciplinari hanno finalità educativa e tendono al rafforzamento del senso di responsabilità ed al ripristino di rapporti corretti all'interno della comunità scolastica.

Le sanzioni disciplinari sono sempre temporanee, proporzionate alla infrazione disciplinare e ispirate, per quanto possibile, al principio della riparazione del danno.

Allo studente è sempre offerta la possibilità di convertirle in attività in favore della comunità scolastica.

modifica doc originale(solo per utenti abilitati)

Le tipologie delle sanzioni, che tengono conto della gravità dell'infrazione, sono indicate nelle tabelle contenute nell'allegato regolamento.

 

RAPPORTI CON LE FAMIGLIE

La Scuola considera fondamentale l'apporto partecipativo e collaborativo delle famiglie che saranno tenute costantemente informate della frequenza e del profitto dei figli.

A tal riguardo è previsto un congruo numero di incontri scuola – famiglia, comunicazioni telefoniche, avvisi di convocazione per colloqui riservati, comunicazioni sul sito ufficiale della Scuola e/ o pubblicate in bacheca, colloqui riservati a richiesta dei genitori in orario fissato dall'Ufficio di Presidenza.

I genitori sono tenuti a segnalare particolari situazioni attinenti alla salute dei figli suscettibili di richiedere assistenza ed interventi mirati per gli studenti interessati.

La scuola esaminerà il caso nel rispetto della normativa sulla riservatezza ed avvierà le procedure previste dalla normativa.

La Scuola non assume alcuna responsabilità per l'incolumità dello studente in caso di mancata segnalazione da parte dei genitori.

Il Dirigente Scolastico, in caso di gravi situazioni patologiche e di disagio non segnalate e / o non gestibili dal personale della Scuola informerà le Autorità competenti.

 

ACCESSO E ORARI DI APERTURA E DI CHIUSURA DEI LOCALI SCOLASTICI

Sono regolamentati secondo orari prefissati.

L'apertura e la chiusura degli edifici scolastici sono di competenza del personale Ata a cio' designato.

Durante le ore di lezione gli ingressi per accedere all'edificio scolastico devono rimanere chiusi .

I genitori degli studenti possono accedere alle aule solo per esigenze straordinarie e previa autorizzazione dell'Ufficio di Presidenza; in ogni caso devono essere accompagnati da un Collaboratore Scolastico.

L'Ufficio di Segreteria è aperta al pubblico dalle ore 10 alle ore 12 di tutti i giorni non festivi , e in un giorno pomeridiano prefissato ( dalle ore 15:00 alle ore 17:00 ) tranne i giorni programmati di chiusura prefestiva e di sospensione delle attività in concomitanza di festività locali.

 

ACCESSO DI ESTRANEI AI LOCALI DELLA SCUOLA

I docenti, gli studenti ed il personale della scuola non possono ricevere estranei nei locali della Scuola senza l'autorizzazione del Dirigente Scolastico.

Qualsiasi manifestazione, evento o dibattito che preveda la partecipazione di soggetti estranei alla scuola deve essere autorizzato dal Dirigente Scolastico.

 

INFORMAZIONE E DISTRIBUZIONE DI MATERIALE DI PROPAGANDA

La diffusione delle informazioni è garantita dal sito della Scuola, da bacheche e tabelloni predisposti allo scopo.

modifica doc originale(solo per utenti abilitati)

E' ammessa solo la diffusione, previa autorizzazione dell'Ufficio di Presidenza, di materiale che riguardi attività didattico­formative o che interessa l'organizzazione dell'attività del personale scolastico.

Non è ammesso diffondere all'interno della scuola altro materiale pubblicitario.

E' vietata qualsiasi forma di propaganda politica o religiosa.

 

RACCOLTA DI DENARO NELLA SCUOLA

La raccolta di denaro nella Scuola è vietata salvo autorizzazione dell'Ufficio di Presidenza per iniziative riconducibili alle finalità educative e formative della scuola.

 

UTILIZZO DEI BENI E DELLE STRUTTURE SCOLASTICHE – RESPONSABILITA' PER I DANNI

I beni e gli strumenti didattici devono essere utilizzati dagli studenti con diligenza e per gli scopi cui sono destinati.

I locali scolastici, previa delibera del Consiglio d'Istituto, possono essere autorizzati al di fuori dell'orario delle lezioni da Enti, Associazioni purchè l'uso non sia finalizzato a scopi di lucro, sia compatibile con le finalità formative e culturali della Scuola e sia prioritariamente destinato ad attività rivolte agli studenti;

I rappresentanti dei genitori eletti negli organismi collegiali possono richiedere l'uso dei locali per assemblee scolastiche, previa richiesta scritta al Dirigente Scolastico, contenente gli argomenti posti all'ordine del giorno.

La responsabilità per il corretto uso dei locali, degli arredi e delle attrezzature è a totale carico dei soggetti richiedenti

I danni arrecati ai beni della scuola dovranno essere risarciti dai soggetti individuati come responsabili e, in mancanza, saranno risarciti da tutti gli studenti della classe se si sono verificati all'interno della stessa o nei laboratori utilizzati.

 

USO DELLA FOTOCOPIATRICE

Le fotocopie possono essere richieste solo per uso didattico secondo le modalità prefissate

BAR 

E' una struttura prevista all'interno della Scuola gestita da soggetti terzi.

I servizi del bar possono essere fruiti dagli studenti secondo un orario stabilito all'inizio dell'anno scolastico e comunque, di norma, non prima della seconda ora di lezione.

Gli studenti, non più di due per classe, potranno recarsi al bar con la lista delle prenotazioni secondo l'orario stabilito con circolare dirigenziale all'inizio dell'anno scolastico, distintamente per plesso e comunque durante lo svolgimento della ricreazione.

Non è consentito l'utilizzo del bar da parte di estranei alla Scuola.

BIBLIOTECA

Il Dirigente Scolastico, all'inizio dell'anno scolastico, designa un responsabile della Biblioteca con il compito di sovrintendere al suo funzionamento, verificare periodicamente la consistenza delle dotazioni, curare la tenuta dei registri per il prestito, curare l'aggiornamento della schedatura e del catalogo.

Al servizio biblioteca si accede secondo modalità ed orari prefissati.

Non possono essere dati in prestito dizionari ed enciclopedie.

I libri possono essere dati in prestito per un periodo massimo di 30 giorni.

Il materiale audiovisivo può essere dato in prestito per non più di 3 giorni.

I libri concessi in comodato d'uso per l'intero anno scolastico devono essere restituiti entro il mese di giugno.

Lo studente che non ha restituito i libri presi in comodato sarà escluso da ulteriori prestiti e dovrà rimborsarne il costo; così pure dovrà pagare il relativo costo in caso di danneggiamento o deterioramento.

Il responsabile della Biblioteca si occuperà altresì della vigilanza degli studenti che utilizzano la struttura.

 

LABORATORI E AULE SPECIALI

Il loro utilizzo deve avvenire secondo le modalità previste nell'apposito regolamento.

Per ogni laboratorio viene designato un Responsabile che sovrintenderà alle relative attività.

 

AULA MAGNA

L'aula magna è destinata alle attività assembleari allargate a tutti gli studenti.

Può essere fruita previa autorizzazione dell'Ufficio di Presidenza e sarà presa in consegna dai collaboratori scolastici e dai rappresentanti degli studenti che dovranno assicurare l'ordinato e pacifico svolgimento delle attività e l'integrità di tutti i beni in essa contenuti.

modifica doc originale(solo per utenti abilitati)

PUBBLICIZZAZIONE DEGLI ATTI DELLA SCUOLA
Le delibere e le convocazioni con rilevanza esterna sono pubblicizzate mediante affissione all'albo ed inserimento sul sito della Scuola.

I verbali degli Organi Collegiali,depositati presso l'Ufficio del Dirigente Scolastico sono a disposizione per la consultazione degli interessati legittimati che ne facciano richiesta secondo le modalità previste dalla legge 241/90 riguardante la trasparenza degli atti amministrativi.

 

PROCEDURE DEI RECLAMI

I reclami per problematiche e questioni attinenti al servizio scolastico sono indirizzati al dirigente Scolastico e devono contenere generalità e recapito del soggetto proponente.

Non sono presi in considerazione i reclami anonimi.

Il Dirigente Scolastico,nel caso di segnalazione di comportamenti e fatti riguardanti persone che operano nella scuola,informa gli interessati e risponde in forma entro 30 giorni.

 

MODIFICA DEL REGOLAMENTO D'ISTITUTO

Ogni modificazione del presente regolamento deve essere approvato dal Consiglio d'Istituto.

 

INTEGRAZIONI E CLAUSOLA DI RINVIO

Il presente regolamento è integrato dal regolamento disciplinare,dal patto di corresponsabilità,dal regolamento delle visite guidate,uscite didattiche e viaggi di istruzione,regolamento dell'uso dei laboratori e delle aule speciali,regolamento dell'uso degli spazi adibiti allo sport,regolamento delle Assemblee, Patto di corresponsabilità, Carta dei Servizi.

Inoltre troveranno applicazione le disposizioni attuative ed operative contenute nelle circolari che saranno emanate dal Dirigente Scolastico.

Per quanto non espressamente previsto si rimanda alla normativa vigente in materia.

 

Indice:

  • Diritto allo studio e libertà d'insegnamento
  • Organizzazione dell'attività scolastica
  • divieto di fumo
  • Utilizzo dei cellulari
  • Entrata, Uscita ritardi ed assenze degli studenti
  • Studenti pendolari
  • Uscita anticipata per attività sportive
  • Assenze collettive
  • Vigilanza degli studenti ed intervallo – pausa ricreativa
  • modifica doc originale(solo per utenti abilitati)
  • Valutazione degli studenti
  • Sanzioni disciplinari
  • Rapporti con le famiglie
  • Accesso e Orari di Apertura e di Chiusura dei locali Scolastici
  • Accesso di estranei ai locali della scuola
  • Informazione e distribuzione di materiali di propaganda.
  • Raccolta di denaro nella scuola.
  • Utilizzo dei beni e delle strutture scolastiche – responsabilità per i danni.
  • Uso della fotocopiatrice
  • Servizio Bar
  • Biblioteca
  • Laboratori e aule speciali
  • Aula magna
  • Pubblicizzazione degli atti della scuola
  • Procedure dei reclami
  • Modifica del regolamento d'Istituto
  • Integrazioni e clausole di rinvio

 


 B)

REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DEGLI STUDENTI

Il presente regolamento rappresenta una concreta attuazione dello statuto degli studenti e delle studentesse.
La responsabilità disciplinare è personale. Nessuno può essere sottoposto a sanzioni disciplinari senza essere stato invitato ad esporre le proprie ragioni.
In nessun caso può essere sanzionata la libera espressione di opinioni correttamente manifestata.
Le sanzioni sono sempre temporanee, proporzionate all'infrazione disciplinare e tengono conto della situazione personale dello studente.
Allo studente è sempre offerta la possibilità di convertirle in attività in favore della comunità scolastica.
Le sanzioni e i provvedimenti che comportano allontanamento dalla comunità scolastica sono adottati dal consiglio di classe. Le sanzioni che comportano l'allontanamento superiore a quindici giorni e quelle che implicano l'esclusione dallo scrutinio finale o la non ammissione all'esame di Stato conclusivo del corso di studi sono adottate dal consiglio di istituto.
Tenendo conto della gravità dei comportamenti, in relazione ai doveri da assumere, vengono individuate gradualmente le seguenti sanzioni:

 

DOVERI DELLO STUDENTE

  • Prestare attenzione durante le lezioni;
  • Non disturbare ed interrompere le lezioni;
  • Non assentarsi, senza validi e giustificati motivi,dalle lezioni;
  • Presentare valide giustificazioni in caso di assenze;
  • Non entrare in ritardo né uscire anticipatamente, se non in casi eccezionali;
  • Non usare il cellulare durante lo svolgimento delle lezioni;
  • Non mangiare o bere in aula;
  • Non fumare all'interno della scuola e nelle aree di pertinenza (cortile, parcheggio);
  • Non uscire dall'aula senza l'autorizzazione del docente, né trattenersi fuori di essa in maniera arbitraria prolungata ed immotivata;
  • Utilizzare con cura e per l'uso cui sono destinati i beni, le strutture e gli strumenti didattici della scuola;
  • Rispettare le norme dettate in materia di sicurezza
  • Non raccogliere denaro senza autorizzazione


La violazione di tali doveri comporterà l'applicazione della seguente sanzione disciplinare:

AVVERTIMENTO SCRITTO
Inflitto ed annotato dal docente sul registro di classe, consiste nel richiamo a non reiterare il comportamento censurato.

AMMONIZIONE SCRITTA
Successiva all'avvertimento, consiste in un richiamo al rispetto delle regole e dei doveri;
E' inflitta dal docente o dal dirigente scolastico e viene annotata sul registro di classe oltre che essere comunicata alla famiglia.
Reiterate violazioni dei suddetti doveri potranno comportare la sanzione più grave della sospensione dalle lezioni, da 1 a 15 giorni, di competenza del Consiglio di Classe e/o la esclusione temporanea da gite, viaggi d'istruzione e attività sportive organizzate dalla Scuola.

SOSPENSIONE (ALLONTANAMENTO) DALLE LEZIONI
da 1 a 15 giorni, irrogata dal Consiglio di Classe.
Il Consiglio di Classe deve operare nella composizione allargata a tutte le componenti, ivi compresi pertanto gli studenti e i genitori eletti.
Il procedimento disciplinare si svolgerà in due riunioni distinte del Consiglio di Classe: nella prima si definirà la proposta dopo aver completato la fase istruttoria–testimoniale, comprensiva della difesa dello studente, fatta pervenire per iscritto nel termine assegnatogli; nella seconda si procederà alla delibera del provvedimento sanzionatorio.
Considerato che la sanzione ha una funzione educativa deve essere data allo studente la possibilità di convertirla in attività di natura sociale/culturale, a vantaggio della comunità scolastica.

SANZIONI ALTERNATIVE
Sono individuate in: attività di volontariato nell'ambito della comunità scolastica, attività di segreteria, pulizia dei locali della scuola, piccole manutenzioni, attività di ricerca, riordino di cataloghi ed archivi presenti nella scuola, frequenza di specifici corsi di formazione su tematiche di rilevanza sociale o culturale, produzione di elaborati che inducano lo studente ad uno sforzo di riflessione e di rielaborazione critica di episodi verificatisi nella scuola.

SOSPENSIONE (ALLONTANAMENTO) DALLE LEZIONI
per un periodo superiore a 15 giorni, irrogata dal Consiglio d'istituto, quando ricorrono le seguenti condizioni:
Commissione di fatti/atti lesivi della dignità e del rispetto per la persona, quali violenza privata, minaccia, percosse, ingiurie, reati di natura sessuale etc. o che determinano una concreta situazione di pericolo (es. incendio o allagamento);
Il fatto commesso deve essere di tale gravità da richiedere una deroga al limite dell'allontanamento fino a 15 giorni.
L'iniziativa disciplinare della scuola può essere assunta in presenza di fatti tali da configurare una fattispecie astratta di reato; i fatti devono risultare verosimilmente e ragionevolmente accaduti, indipendentemente dagli autonomi e necessari accertamenti che sui medesimi saranno svolti dalla magistratura inquirente.

SOSPENSIONE (ALLONTANAMENTO) DALLA COMUNITA' SCOLASTICA FINO AL TERMINE DELL'ANNO SCOLASTICO.
Viene adottata dal Consiglio d'Istituto quando concorrono le seguenti condizioni:
Ipotesi di recidiva, nel caso di fatti che violino la dignità e il rispetto per la persona, oppure atti di grave violenza o connotati da gravità tale da determinare seria apprensione a livello sociale;
Impossibilità di interventi tesi al reinserimento responsabile e tempestivo dello studente nella comunità durante l'anno scolastico.

ESCLUSIONE DELLO STUDENTE DALLO SCRUTINIO FINALE O LA NON AMMISSIONE ALL'ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL CORSO DI STUDI.
Viene disposta dal Consiglio d'Istituto nei casi più gravi di cui al precedente punto.

RISARCIMENTO DEL DANNO
Nel caso di atti vandalici, danneggiamento alle strutture, agli arredi, alle attrezzature scolastiche, agli effetti personali di compagni o del personale della scuola,gli studenti sanzionati sono tenuti al risarcimento dei danni.

IMPUGNAZIONE DELLE SANZIONI
Avverso le sanzioni disciplinari è ammesso ricorso da parte di genitori e studenti entro 15 giorni all'ORGANO DI GARANZIA che dovrà esprimersi entro 10 giorni;
Qualora l'organo di garanzia non decida entro tale termine la sanzione non potrà che ritenersi confermata.

ORGANO DI GARANZIA
E' presieduto dal Dirigente Scolastico e si compone annualmente, da due docenti, da due genitori, da due studenti, designati dal Consiglio d'Istituto.
Tale organo in prima convocazione delibera validamente (a maggioranza) se sono presenti tutti i suoi membri e, in seconda convocazione, con i membri effettivamente presenti; l'astensione influirà sul conteggio dei voti; in caso di parità prevarrà il voto del Dirigente Scolastico.
L'organo di garanzia è chiamato a decidere, su richiesta degli studenti, anche sui conflitti che sorgono all'interno della Scuola in merito all'applicazione del regolamento.
La competenza a decidere sui reclami avverso le violazioni dello Statuto delle studentesse e studenti, anche se contenute nei regolamenti d'Istituto viene attribuita alla competenza del Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale.

CLAUSOLA DI RINVIO
Per quanto non espressamente previsto si rinvia allo Statuto delle studentesse e degli studenti ed alle disposizioni normative disciplinanti la materia.
Approvato dal Consiglio d'Istituto nella riunione del 17.11.2015

 

 

amministrazione trasparente

Esami di stato 2017 new

LaBuonaScuola

alternanza

Inclusione

logo scuola digitale2

elearning

selfie-logo

250x250

Portali scolastici

ministero istruzione

ufficio-scol-cal

scuola-chiaro

sidi

fse 2014-20

indire

Questa istituzione scolastica utilizza software opensource

zeroshell

zerotruth

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy